domenica 28 aprile 2013

Isolabona un Rock Village della val Nervia.


[...] Più corta, più aperta e meno aspra della val Roia, la valle del Nervia è la valle dei "Rock Village", i borghi arroccati sulle pendici  e fortificati ciascuno come un unico castello sullo sperone di un contrafforte ben difeso, secondo l'antico modo di vita dei Liguri preromani, che trova in questa parte estrema della Liguria una particolare continuità nell'epoca medioevale [...]. 
Tratto da I monumenti medioevali della Liguria di Ponente di Nino Lamboglia, redazione a cura Istituto Internazionale di Studi Liguri.

Chi percorre ogni giorno queste viuzze e ne respira l'atmosfera, non può che averne rispetto e ammirazione. 

12 commenti:

  1. Un po' di pubblicità te l'ho fatta, va'! :)

    RispondiElimina
  2. bellissima foto che mostra la straordinaria architettura dei nostri carugi, che non sempre vengono rispettati...
    buona giornata!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Ines per le tue considerazioni! È vero il rispetto è una considerazione molto amplia. Lieta giornata anche a te;))

      Elimina
  3. Ci sarò passato un milione di volte li sotto, ho pure una cantina, ma non mi ero mai accorto che fosse così bella, o è merito della foto? ciao Piero.

    RispondiElimina
  4. Piero, le foto non fanno altro che mettere in evidenza i particolari, in questa credo di essere riuscita a farlo in modo creativo poi, i luoghi bisogna saperli ammirare per quello che sono e Isolabona possiede degli scorci veramente eccellenti che bisignerebbe valorizzare al meglio.
    Grazie della tua visita e del tuo commento. A presto.

    RispondiElimina
  5. che meraviglia...si anche solo a vedere questi angoli si è d'accordo :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo che si Lo;)) Un caro saluto.

      Elimina
  6. Bella la foto! Mi piacciono le viuzze antiche e contorte...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giulio...qui in fatto di vie contorte ci si può sbizzarrire ma esistono borghi molto più complessi sotto questo profilo;))
      Lieto fine settimana.

      Elimina
  7. Arrivo solo adesso a godermi lo spettacolo di questa immagine.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Al, uno spettacolo che rinnoviamo ogni giorno;))

      Elimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
Ho dovuto eliminare la possibilità di commento anonimo per troppi commenti spam.