giovedì 26 aprile 2012

Orchis provincialis.

Domenica mattina ho accompagnato mio figlio a pescare, finalmente la pioggia è 
scesa in abbondanza, presupposto che ha permesso  di far aprire la pesca alla trota anche nella nostra provincia.


Ci siamo recati in diverse zone del torrente dove sapevamo di poter trovare alcuni esemplari da pescare.
Il ragazzo sta crescendo, i pericoli del fiume sono sempre molti e quindi lo accompagno quando so che vuole recarsi in posti dove c'è molta acqua, come ad esempio alla cascata. Il percorso che abbiamo scelto è stato quello del sentiero che parte dal rio Merdanzo. Percorrendo questo sentiero ci si addentra in un sottobosco e proprio sopra alla cascata, ho incontrato una Orchis provincialis 



Di questa orchidea spontanea erano presenti solo tre esemplari in fase di sviluppo. Per la sua identificazione ho dovuto chiedere aiuto ad Alfredo Moreschi perché sui libri che possiedo non l'ho trovata. L'indizio fondamentale sono state le foglie maculate. Fotografare le  foglie  è un particolare che non sottovaluto perché in molti casi sono la chiave per risalire all'identificazione di un fiore. 


Nome volgare

Orchidea gialla o provenzale 


È una pianta alta 15-35 cm.
Ha fusto eretto e di aspetto gracile.


Le foglie, in generale, sono oblungo-lanceolate; le inferiori sono a rosetta, con vistose macchie bruno-violacee, le superiori più piccole e guainanti. 


L'infiorescenza è generalmente lassa, cilindrica, composta di 5-20 elementi fiorali di colore giallo pallido. 


I sepali laterali sono ovati ed eretti; il sepalo mediano è rivolto in avanti per formare con i petali,sub-eguali, una sorta di casco. 


Il labello è più largo che lungo, di colore giallo sulfureo con piccole macule porporine al centro, da convesso a decisamente piegato in senso longitudinale, trilobato o sub-trilobato.

 
Lo sprone (o sperone) è di forma cilindrica, leggermente allargato all'apice, un po' arcuato, orizzontale o ascendente. 

Periodo fioritura
Da aprile a maggio. 

Habitat
Boschi e cespuglieti. 

Dove è presente
Segnalata in tutta Italia, da confermare in Friuli Venezia-Giulia e in Valle d'Aosta; si ritiene estinta in Trentino. 


Scheda tecnica reperita qui

La giornata si è conclusa in modo soddisfacente sia per mio figlio che per me. Un altro fiore spontaneo è stato a aggiunto alla mia collezione.    








8 commenti:

  1. Sempre belle queste scoperte!

    P.S.: e la pesca com'è andata? ;-)

    RispondiElimina
  2. ecco questi sono i regali che la natura ci sa dare e per fortuna c'è chi come te sa capirli....un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Lo, un abbraccio anche a te.

      Elimina
  3. Un vero gioiello della natura in questa nostra zona!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Adriano, siamo fortunati a vivere in un luogo così interessante sotto tutti i profili;))

      Elimina
  4. Complimenti, non è molto facile trovarla :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie gimmi, diciamo che sono fortunata;))

      Elimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
Ho dovuto eliminare la possibilità di commento anonimo per troppi commenti spam.