giovedì 29 dicembre 2011

Tricholoma, romanzo di Giancarlo Castello

Ricevo dall'amico Giancarlo Castello la notizia della pubblicazione del suo romanzo intitolato Tricholoma. Un viaggio nella natura dell'estremo Ponente Ligure che l'autore conosce molte bene senza tralasciare risvolti divertenti, misteriosi e romantici. La casa editrice che ne ha curato la pubblicazione è la Philobiblon Edizioni  di Ventimiglia una coraggiosa e valida Casa Editrice che promuove da dieci anni la cultura locale, sempre alla ricerca di scrittori liguri, basandosi soltanto sul loro valore, senza pretendere nulla in cambio. Sono felice di pubblicare questo post e soprattutto, quando leggerò il libro riuscirò a capire perché Giancarlo Castello ha intitolato il suo romanzo con il nome di una specie di funghi.
Di seguito una breve scheda dell'autore.


GIANCARLO CASTELLO – TRICHOLOMA – RomanzoPhilobiblon Edizioni – Ventimiglia


Che cosa accadrebbe se nascessimo d’improvviso, a trentadue anni, privi di esperienze di vita, peggio che se fossimo senza memoria, commiserati per il nostro impaccio, come si trattasse di una menomazione?
Vincent, il protagonista, partito timidamente alla conquista della propria coscienza da ritardato, sarà testimone della più grande scoperta di tutti i tempi. Dopo alcuni squarci di felice meraviglia, ci porterà a conoscere un brillante scienziato, che ci rivelerà la sua splendida idea, attraverso spunti molto divertenti. Eppure, alcuni  gravi sospetti  gravano su quel  luminare. Due persone  sono scomparse senza lasciare traccia, probabilmente uccise,  due donne che lo scienziato conosceva bene… È ormai  impellente il bisogno di districare la densa matassa di eventi, tra i quali: una improbabile cassa d’oro sotterrata sotto il paese, animali dal comportamento bizzarro, una donna senza talento diventata grande pittrice, persino un bambino di Perinaldo, un po’ problematico, divenuto uno dei più grandi  astronomi di tutti i tempi… 
La vicenda si svolge nel Ponente ligure, immersa in quella cornice impagabile che funge da verde apparato scenografico, con le sue piante rare e farfalle uniche al mondo. L’emozione nasce anche da questi elementi, che l’autore conosce e ama profondamente.


6 commenti:

  1. Vado senz'altro a comprarlo.
    Ciao Roberta, Buon buonissimo Anno.

    RispondiElimina
  2. Complimenti a Giancarlo per la sua nuova creatura!

    Auguro un felice 2012 a te e famiglia:).

    Un caro saluto.
    Annarita

    RispondiElimina
  3. mi incuriosisce, certamente lo leggerò...! un affettuoso "in bocca al lupo" a Giancarlo!!!

    RispondiElimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
4) Anonimo: Se proprio non riesci ad utilizzare le altre opzioni, puoi commentare anonimamente. Se scegli questa opzione, gentilmente lascia una firma in modo da farti riconoscere.