lunedì 11 aprile 2011

Gigari "Arum Italicum" giganti.




Questi Gigari Arum italicum, li ho fotografati questa sera vicino a casa. Di così grossi non ne avevo ancora visti. Un'altra pianta, ancora più grossa, la tengo sott'occhio da un'altra parte, spero che il caldo di questi giorni  non l'abbia ancora fatta fiorire perché dovrà aspettarmi fino a mercoledì mattina!!! Di questo fiore avevo già parlato qui. Questa sera ho potuto appurare quanto sia forte l'odore che emanano, infatti la loro infiorescenza, con lo scopo di attirare mosche e moscerini, emana un forte odore di sostanza organica in decomposizione...  Appena entrati nella spata gli insetti rimangono intrappolati dai peli riflessi e, nel tentativo di recuperare la libertà, si spostano incessantemente raccogliendo e distribuendo il polline dappertutto; molti muoiono nell’impresa mentre gli ultimi, i più fortunati e resistenti, riescono a liberarsi quando la spata avvizzisce per l'avvenuta fecondazione. Insomma un fiore bello solo a vedersi e da lontano...poi non dimentichiamoci che la sua successiva trasformazione in fruttificazioni ci regala bacche velenose e che richiama  le BISCE!!! Spero tanto non  questa di cui sappiamo bene che, abita queste zone.

9 commenti:

  1. Continuo ad essere affascinato dalle tue fotografie relative alla natura. Ma anche alla storia ed all'arte.

    RispondiElimina
  2. Hai appena parlato di uno dei miei fiori preferiti linkando uno dei ...miei siti preferiti.
    Grazie!!!

    RispondiElimina
  3. Cara Roberta ma sai che ti volevo fare una foto di questa pianta, la quale nel giardino e nelle fasce sopra ne sono pieno e chiederti informazione in merito. Quest'anno sono nati separatamente in diversi angoli. Adoro il suo fiore, ma sopratutto le foglie. Domenica però ho trovato una piccola vipera nelle vicinanze e mi sono spaventato. Pensi che se appena farà il fiore lo tolgo prima che secchi, sia un buon rimedio per allontanare questo tipo di biscia. Sei un'inceclopedia senza fine. Grande!!

    RispondiElimina
  4. La natura è sempre così affascinante...

    P.S.: bella la nuova foto dell'header del blog! Fatta con la macchina nuova?

    RispondiElimina
  5. un bellissimo dono della natura! felice settimana

    RispondiElimina
  6. Proprio bella la foto della valle!
    Vedo stai mettendo a frutto il nuovo acquisto! :O)
    La pianta che ci presenti non l'ho mai vista dalle mie parti...

    RispondiElimina
  7. Diciamo che sto ancora imparando ad usarla...consideriamo le foto come esperimenti;))

    RispondiElimina
  8. Che belle foto...:)
    Sei molto brava...non conta essere professionisti...l'importante riuscire a trasmettere emozioni.
    Sei stata davvero brava.
    Piacere...di conoscerti...il tuo blog è molto bello.
    Serena giornata.:)

    RispondiElimina
  9. E' indubbio che la vegetazione mediterranea è unica, non avevo mai visto una pianta del genere.
    Notevole la fotografia dell'intestazione, brava!
    Ciao Roberta, buona serata.

    RispondiElimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
4) Anonimo: Se proprio non riesci ad utilizzare le altre opzioni, puoi commentare anonimamente. Se scegli questa opzione, gentilmente lascia una firma in modo da farti riconoscere.