venerdì 16 aprile 2010

La storia di Isolabona su "New Magazine Imperia"

L'alto ieri è giunto a Isolabona il nuovo numero di New Magazine Imperia, il periodico bimestrale con cui collaboro, a titolo gratuito. Gli articoli di carattere storico parlano ovviamente di Isolabona. Siamo giunti al terzo, il quarto è già nelle mani dell'editore, il Cei di Imperia.
Questa mia esperienza la trovo alquanto stimolante perché mi da modo di approfondire gli argomenti che tratto sul blog, e di far conoscere la storia del mio borgo a chi è abbonato al periodico. Non è facile scrivere con un linguaggio "storico" che è ben diverso da quello che uso sul blog. Fortunatamente ho un "maestro" che mi guida in questa esperienza dandomi consigli.
Il periodico è composto da 124 pagine,in prima pagina a firma dell'editore si legge:

[...] Il nostro bimestrale prosegue il suo cammino con una ricchezza e una qualità di contenuti davvero strabiliante, ad indicare che intorno a noi sono ancora tante, per fortuna, le persone che desiderano coltivare interessi e passioni ritrovandosi attorno a una iniziativa che non dà ne fama ne potere ne tanto meno bonus di alcun tipo, ma solo la soddisfazione e la consapevolezza di far parte di una comunità ideale e veramente libera [...].


Ringrazio l'editore per l'ospitalità che mi offre.
Il bimestrale è in vendita a 3€ presso l'edicola di Isolabona.

6 commenti:

  1. Bene! svolgi un'egregia funzione, monitorata dallo stesso maestro che segue anche me: siamo fortunate.

    RispondiElimina
  2. Complimenti, Rob! Una bella soddisfazione e un'opera divulgatrice ammirevole.

    Un salutone.
    annarita

    RispondiElimina
  3. brava, buona continuazione!!!

    RispondiElimina
  4. Quando scendo me ne procuro senz'altro una copia.

    RispondiElimina
  5. che bello e complimenti.....
    incominciano a mancarmi i tour nelle tue zone...fra poco arrivooooooo

    RispondiElimina
  6. Complimenti Roberta e...non sottovalutarti!

    RispondiElimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
Ho dovuto eliminare la possibilità di commento anonimo per troppi commenti spam.