lunedì 29 giugno 2009

Isolabona, rassegna fotografica del XIX secolo.

Oggi pomeriggio mi sono recata a casa di Ugo e Gioia alla Molinella, gli ho riportato alcuni libri che mi avevano dato.
Nella loro casa, posta a due chilometri dal centro abitato, è sorto un agriturismo, questo.

Le stanze per gli ospiti sono state ricavate da questa antica abitazione, fotografia che mi ha fatto avere il fotografo Moreschi.

Nella sala del ristorante vi sono appese parecchie fotografie che ritraggono Isolabona negli anni del XIX secolo, alcune sono veramente belle e le ho fotografate.....purtroppo non sono venute benissimo....... ho cercato di aggiustarle

Il buteghin piazza Santa Lucia

La fontana

Via Ruffini

Il paese visto dalla strada che scende da Apricale

Piazza Santo Spirito


Via Veziano


Come ben sapete, ritengo la documentazione iconografica fondamentale per la memoria storica, queste sono senza ombra di dubbio una serie molto importante, meritano di essere condivise.

Ugo mi ha anche consegnato un piccolo libro recante la data di pubblicazione 1934, racconta un'avventura di un nostro compaesano in terra d'Africa........ma questa è un'altra storia che merita una lettura attenta da parte mia per potervela raccontare nei migliori dei modi........

18 commenti:

  1. Certo, queste foto meritano di essere condivise per mantenere la memoria storica del luogo. Ne condivido l'importanza.
    Ciao, buona serata!

    RispondiElimina
  2. Buona sera Roberta, le fotografie che ci fai vedere, sono belle e sono pienamente daccordo nel dare loro un valore enorme per la memoria storica che ci tramandano. Buona vita, Viviana

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Roberta cara, le foto sono documenti molto importanti, perchè danno il vero del passato.
    Mi sono incantata a guardarle, per me sono da museo.
    Un bacio e buona serata.

    RispondiElimina
  5. Molto belle e suggestive. Una documentazione importante che fai bene a condivere e valorizzare.

    Un caro saluto

    RispondiElimina
  6. molto belle! e buona settimana Roby! ciaoo

    RispondiElimina
  7. Sono pienamente d'accordo con te!!
    E' un vero patrimonio storico!!
    Ed è particolarmente emozionante rivedere stampe, riproduzioni o cartoline che ci riportano indietro nel tempo, nella nostra città di origine...
    ciao, buona giornata
    Maria Rosa

    RispondiElimina
  8. Forse ti è rimasta una X nella tastiera, non mi risulta che nel IX secolo (dal 801 al 900) ci fosse già la fotografia, forse volevi scrivere XIX secolo (dal 1801 al 1900) o XX secolo (dal 1901 al 2000).

    Belle foto, comunque per una riuscita migliore sarebbe bene acquisirle con un buon scanner.

    RispondiElimina
  9. Si potrebbe proporre alla nuova Amministrazione di fare un libro fotografico. Io metterei a disposizione anche le mie foto. E naturalmente ha ragione Fausto, uno scanner professionale e un bel restauro con Photoshop.

    RispondiElimina
  10. @grazie fausto mi era scappata la X......
    purtroppo le fotografie sono state fatte su stampe ingrandite, bisognarebbe risalire a chi le possiede.....e il gioco è fatto, non sarà un problena......

    RispondiElimina
  11. IXX? Dalla padella nella brace. Visto che le foto sono del Novecento, cioè del secolo ventesimo direi XX, e il secolo prima XIX (abbiamo anche il giornale!).

    RispondiElimina
  12. Che figura..........me ne sono accorta e quando ci sono ritornata.....alberto era già passato!!!!

    RispondiElimina
  13. E certo che fai bene a condividerle. Non solo sono bellissime ma rACCONTANO UN PEZZO DELLA NOSTRA VITA PASSATA. lA PRIMA, AD ESEMPIO, MI RICORDA LA STRUUTUTA DELLA CASA DI MIO PADRE IN aBRUZZO, RISALENTE FORSE ALLO STESSO PERIODO.
    sCUsa se è scattato il tasto della maiuscola.
    Tutto molto interessante.
    Buon pomeriggio.

    RispondiElimina
  14. Ciao Roberta,mi trovi pienamente d'accordo sull'utilità delle fotografie.
    Sono documenti che attestano una realtà trascorsa che non c'è più, e uno dei modi per tramandarne la memoria è certamente questo.

    Grazie!

    RispondiElimina
  15. the butcher:bellissime foto,sono contenta di aver visto come era casa mia all'epoca...grazie ancora.

    RispondiElimina
  16. ciao cara...bellissime queste foto...catturano nelle loro storie...sembrano ci parlino...grazie per averle messe qui...felice serata

    RispondiElimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
Ho dovuto eliminare la possibilità di commento anonimo per troppi commenti spam.