sabato 25 aprile 2009

Il fiore dell'Aspidistra elatior

Le fotografie riprendono un fiore un po' particolare, quello dell'Aspidistra elatior, le ho scattate questa sera.
Questo fiore nasce a filo della terra nascosto dalle vecchie foglie, è per questo motivo che la maggior parte delle persone credono che questa pianta non li faccia......invece li fa e sono anche particolari, a fiorituara avvenuta producono una bacca nera in cui sono contenuti i semi.
Di questa pianta ne avevo già parlato qui , essendo ora il periodo dei suoi particolarissimi fiori, mi sembra doveroso completare l'argomento.
Se volete incrementare le notizie  guarda qui e qui

13 commenti:

  1. Bellissimo e strano questo fiore, non l'avevo mai visto!Molto più bello delle foglie, peccato che non abbia gambo. Mi piace molto anche il nome, ha un suono sibilante.
    Ciao Roberta.

    RispondiElimina
  2. ricordo un libro che ho letto tanto tempo fa di George Orwell, Fiorirà l'aspidistra. Questa pianta era l'ossessione del protagonista del romanzo...
    l'aspidistra è una pianta facile da tenere, ma non è particolarmente bella...ora però che ho visto il fiore...

    RispondiElimina
  3. Questa pianta mi riporta inesorabilmente ad un autore che amo molto Orwell e al suo romanzo "Fiorirà l'aspidistra" del 1936, che ho letto qualche anno fa.

    Un fiore davvero particolare.

    Baci, Rob.

    ps: ho pubblicato un post sul backup, che ti interessava...

    RispondiElimina
  4. Cara Roberta, non conoscevo il fiore che è davvero particolarissimo. Mi piace! Buonanotte.

    RispondiElimina
  5. Bella pianta dalle larghe e grandi foglie ornamentali. Adoperate in quantità, avvando a colocasie, nei bellissimi patii ericini, ma anche andalusi, vicino a fontane e vasche che rinfrescano le caldi estate.
    I fiori sono, in verità, poco appariscenti e poco belli.

    Rino.

    RispondiElimina
  6. mi si perdoni il lapsus calami:
    e.c. 3°rigo: avvando con accantoRino.

    RispondiElimina
  7. Ciao Roberta, non avevo mai visto questo fiore, e bellissimo.
    Buona vita, Viviana

    RispondiElimina
  8. Che ignorante, mai sentito, né nome,
    né fiore e nemmeno... il romanzo di Orwell :P
    Filo, come sempre d'accordo con te, un nome sssibilante :-)

    Ciao Roberta e grazie

    RispondiElimina
  9. Buona settimana Roberta.
    E' la prima volta che vedo questo fiore, Grazie

    RispondiElimina
  10. confesso, non sapevo l'esistenza di questi fiori che mi sembrano davvero particolari! se non dovessi andare al collegio dei docenti, andrei subito!
    lo farò domani, chissà se li troverò. nell'aiuola ho piante abbastanza vecchie!!! vi saprò dire....

    RispondiElimina
  11. OGGI SISTEMANDO IL VASO DI ASPIDISTRA O AVTUTO UNA GRANDE SORPRESA VEDENDO DUE BOCCIOLI CHE SEMBRAVANO 2 FUNGHETTI CERCANDO DI RIMUOVERLI MI SONO ACCORTA CHE IN REALTA ERANO DUE BOCCIOLI NON CONOSCEVO I FIORI DI ASPIDISTRA

    UNA GRANDE GRANDE SORPRESA

    GRAZIE A TUTTI PAOLA

    RispondiElimina
  12. @paola, mi fa piacere che grazie a questo blog tu abbia scoperto qualcosa di nuovo, i fiori dell'aspidistra fuoriescono proprio da quella specie di funghetti...tienili coperti...ciao;))

    RispondiElimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
Ho dovuto eliminare la possibilità di commento anonimo per troppi commenti spam.