domenica 29 marzo 2009

Pioggia di primavera



Poesia di Achille Campanile

Pioggia di primavera


La pioggia; picchiettandola con le lunghe
dita leggiere, faceva il solletico
alla terra e le diceva piano' piano:
"Destati ". E mormorava: «Svegliati!" E poi:
Su, su, è l'ora, vestiti!" E la terra fingeva
ancora di dormire perchè nulla era più dolce
di quella carezza leggiera e di quel dormiveglia!
Alla fine aprì gli occhi delle margherite
e nei giardini restò un odore di terra bagnata.

15 commenti:

  1. Una poesia davvero appropriata
    e che buono l'odore di terra bagnata!
    Ciao Roberta.

    RispondiElimina
  2. Buono l'odore di terra bagnata!
    Versi delicati per una domenica piovosa qui da me.

    Baci
    annarita:)

    RispondiElimina
  3. oggi non ha smesso di piovere un secondo...
    Sussurri obliqui

    RispondiElimina
  4. A me piace sentire il profumo del muschio bagnato in montagna!
    Piove anche qui da tutto il giorno...

    RispondiElimina
  5. Una poesia per assaporare versi d'autore e dire che qua, in questa Toscana nuvolosa, ci stiamo allagando.
    Buona serata.
    Rino, coi piedi a mollo.

    RispondiElimina
  6. Enjoy our rain! I love it!
    Ciao Roberta
    un abbraccio
    saba

    RispondiElimina
  7. Anche da me e' stata una giornata di pioggia e vento fortissimo..Un saluto Dual!

    RispondiElimina
  8. adoro la pioggia.....soprattutto il suono e il profumo che lascia....e poi l'esplosione della natura .......fantastico

    RispondiElimina
  9. Mi piace l'immagine che la terra faccia finta di non sentire, poltrona....Anche se da me non si è trattato di pioggerellina...un bacione

    RispondiElimina
  10. Ciao e buon inizio di settimana da Maria

    RispondiElimina
  11. La pioggerellina picchietta e alimenta dolcemente...

    RispondiElimina
  12. Leggere questi versi, e il miglior modo per portare a termine una giornata intensa.
    Buona serata e buona vita
    Viviana

    RispondiElimina
  13. Grandissimo Achille Campanile. Bellissimo l' odore di terra e erba bagnata, che oggi che piove, mi arriva dal giardino.
    Campanile, giornalista umorista, e' noto per le tragedie in due battute.
    Famosa questa su definizione di se stesso: Un giorno, avendo bisogno di quattrini, mi presentai allo sportello di una banca e dissi al cassiere: "Per favore, mi potrebbe prestare centomila lire?". Il cassiere mi disse: "Ma sa che lei è un umorista?". Così scoprii di esserlo.
    Scusa la digressione, ma Campanile viene ricordato poco, cosi' come Marcello Marchesi, altro fine umorista, tra l' altro creatore di fortunatissimi slogan del vecchio Carosello.
    Vale

    RispondiElimina
  14. @Pier Luigi Zanata, altro che scuse, ti ringrazio per queste notizie che ci hai dato riguardanti Achille Campanile.
    A presto, roberta.

    RispondiElimina
  15. Indulgence Lingerie [url=http://jobs.freelanceswitch.com/f/printflax2]web site[/url]

    RispondiElimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
Ho dovuto eliminare la possibilità di commento anonimo per troppi commenti spam.