lunedì 9 marzo 2009

Eucalyptus cinerea


Genere Eucalyptus Specie cinerea
Famiglia Myrtaceae
Origine Nuovo Galles del Sud, Victoria
Tipo sempreverde
Portamento albero medio Foglie grigio-argentate
Terreno fertile e ben drenato
Clima temperato-caldo
Esposizione pieno sole Temperatura. Minima-10/-5 °C
Nota corteccia fibrosa, adatta a località temperate


Queste fotografie riprendono alcune fronde coltivate da mio marito di Eucalyptus Cinerea, una fronda recisa che si coltiva nelle nostre zone.
Dopo aver tagliato i rami della pianta, vengono confezionati in mazzi e venduti, a questo punto sono pronti per essere usati per abbellire i mazzi e le composizioni di fiori.

Quando si parla delle coltivazioni della Liguria di ponente, si parla sempre di fiori, ma non bisogna dimenticare che oltre ai fiori si coltivano anche le fronde recise come questa o molte altre come ad esempio il ruscus e l'aspidistra .

Questo tipo di fronde richiedono molto impegno per la loro coltura, purtroppo il ritorno economico non è dei più remunerativi e in questo periodo di crisi globale, lo si sente ancora di più.....essendo queste culture fonte principale di reddito di molte famiglie.

Il nostro territorio, per la sua struttura a terrazze, non permette interventi meccanici per la coltivazione, di conseguenza le colture su di esso praticate sono prettamente manuali, richiedendo molto impegno da parte di chi le pratica.
E' anche per questi motivi che sempre meno giovani si avvicinano alla "campagna" intesa come tipologia imprenditoriale.


Quando acquistate un mazzo di fiori abbellito con queste fronde, chiedete se arrivano dalla nostra bella Liguria di ponente, ammirate quindi la loro bellezza e pensate a quanto vi ho appena scritto......


5 commenti:

  1. Una pianta veramente deliziosa! Ma lo sai che post come questo potrebbero costituire degli utili approfondimenti sulle piante, argomento che sto trattando con la mia prima?

    Grazie, Rob.

    Baci

    RispondiElimina
  2. Belle piante dal portamento elegante, a volte capriccioso. Mi piace l'aroma, il profumo che emanano le foglie all'essere stropicciate.
    Buona serata.
    Rino.

    RispondiElimina
  3. ".. ammirate quindi la loro bellezza e pensate a quanto vi ho appena scritto"

    Sara' un modo per apprezzarli e per pensarti
    Sicuro roberta
    Ti abbraccio
    Saba

    RispondiElimina
  4. lorenzo rialto3 novembre 2010 23:40

    cercavo qualcosa sulle piante che coltivo anche io ed ho trovato queste belle foto .
    Condivido le perole che hai scritto sulla nostra bellissima terra e sul duro lavoro .
    Ciao ...IN BOCCA AL LUPO !!!!

    RispondiElimina
  5. Ciao io con mio marito stiamo iniziando a coltivarle adesso, ora sono piantate da due mesi ma le foglie iniziano a diventare gialle e alcune pure sul rosso cercavo info sulla pianta ma su internet non trovi molto... Potresti mica dirmi di più su come coltivarla quali prodotti usare quanto va innaffiata eccc ...

    RispondiElimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
Ho dovuto eliminare la possibilità di commento anonimo per troppi commenti spam.