domenica 15 febbraio 2009

Ercolino sempre in piedi, ve lo ricordate?

Questa fotografia risale all'anno 1962, non ritrae me perché non ero ancora nata, ma una persona a me molto cara......è tra quelle fotografie che in famiglia consideriamo molto importanti per il ricordo che rappresenta.

Ercolino sempre in piedi è stato per molti un vero compagno di giochi, e lo è stato anche per me ma purtroppo non ho fotografie....
Veniva regalato con i punti dei formaggini Galbani.
Era un pupazzo di plastica gonfiabile, alto un'ottantina di centimetri, la cui parte inferiore divisa al suo interno da una membrana, veniva riempita di acqua in modo da dare stabilità al pupazzo, che poteva essere trattato come se fosse un sacco da pugile senza mai rovesciarsi ma rimanendo appunto sempre in piedi.

Il pupazzo riproduceva le sembianze di Paolo Panelli, testimonial della Galbani dell'epoca e girava gli spot dei caroselli interpretando il personaggio di Ercolino.

Guardare le vecchie fotografie mi piace molto, le considero un libro della nostra vita....

14 commenti:

  1. Sei giovane,te beata!

    Ora che la maturità sopraggiunge,vorrei che il tempo si fermasse...

    RispondiElimina
  2. Si, ce l'avevo e mi scervellavo per capire come funzionasse...

    RispondiElimina
  3. sai che non me li ricordavo più...ma ora che l'hai descritto mi è venuto in mente...anche io amo perdermi tra foto e ricordi e racconti...un bacione

    RispondiElimina
  4. Una sorpresina per te:

    http://digilander.libero.it/tintoys/images/ercolino.jpg

    una bella foto di Ercolino sempre in piedi... anche se io sono troppo giovane per ricordarlo!!!

    RispondiElimina
  5. E sì che lo ricordo!:-)
    e ci giocavo con mia sorella...
    ciao... giovane Roby!!! :-))
    un saluto caro
    g

    RispondiElimina
  6. Non ricordo Ercolino ma ricordo il salvagente papera affondato con uno "sbrilu" nel lago della Madonna a Edda a Medea. Ci fu anche un'equo risarcimento danni da parte dei colpevoli ed "inni e canti e di Malù i pianti".
    Fatti dare il testo della canzone da Giacomino.

    RispondiElimina
  7. Anche i miei figli ne hanno avuto uno simile ... ^__^

    RispondiElimina
  8. E' vero! Ce l'avevo anche io. Ma quanti anni avevo?
    Ma soprattutto: quanti ne ho adesso?
    Rispondo qui al tuo commento: mi ha colpito la relazione col tuo "bimbo" di allora. Ci siamo noi nel nostro corpo...
    un abbraccio
    stay tuned
    saba

    RispondiElimina
  9. Ciao, sono arrivato qui cercando "Ercolino" su google. Non so se ti interessa, ma Ercolino compare nel numero 6 di "Caravan", un fumetto della Sergio Bonelli Editore (in edicola in questi giorni). C'è una scena ambientata negli anni sessanta (a pagina 33), e si vede il pupazzo di Ercolino nella cameretta di uno dei protagonisti!
    Passenger62

    RispondiElimina
  10. e dopo Ercolino, che era un regalo della Galbani, uscì la Mucca Carolina anch'essa un pupazzo gonfiabile che veniva regalato con i punti dei formaggini Invernizzi.

    RispondiElimina
  11. Avevo sia Ercolino, sia la Mucca Carolina ed anche le sorprese del detersivo Tide. Una volta per la fretta di tirare fuori la sorpresa, il detersivo mi schizzò negli occhi. Ricordo ancora il bruciore e l'acqua per mandarlo via che a contatto col detersivo produceva schiuma: che brutto momento che passai. warrior

    RispondiElimina
  12. Incredibile! sino ad oggi avevo in agenda solo 2 memorie di qualcuno che avesse posseduto il mitico Ercolino sempre in piedi!!!!! adesso il club aumenta! forza "ragazzi e ragazze degli anni '60"cercate nei vostri vecchi album se avete una foto dell'epoca che ritrae voi o qualche amichetto/a con l'Ercolino!!! e formiamo un simpatico "fan club" !!

    RispondiElimina
  13. Incredibile! sino ad oggi avevo in agenda solo 2 memorie di qualcuno che avesse posseduto il mitico Ercolino sempre in piedi!!!!! adesso il club aumenta! forza "ragazzi e ragazze degli anni '60"cercate nei vostri vecchi album se avete una foto dell'epoca che ritrae voi o qualche amichetto/a con l'Ercolino!!! e formiamo un simpatico "fan club" !!

    RispondiElimina
  14. e la mucca carolina?

    RispondiElimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
4) Anonimo: Se proprio non riesci ad utilizzare le altre opzioni, puoi commentare anonimamente. Se scegli questa opzione, gentilmente lascia una firma in modo da farti riconoscere.