lunedì 5 gennaio 2009

Il mio computer è protetto!!!




Finalmente la mia licenza anti-virus è stata rinnovata!!!

Vi chiederete cosa ci sia di così strano da parlarne con voi, ebbene questa per me è stata una vera e propria "odissea".

Ieri sera ho pensato bene di acquistare il rinnovo della mia licenza, così ho fatto la transazione con il sito del produttore che mi ha inviato immediatamente il codice di attivazione.

Ho così iniziato il downloads del programma 2009, e qui sono incominciati i guai....per la connessione utilizzo il telefonino come modem che viaggia a 460,08 kbps, dopo circa un'ora il trasferimento dati era completato.
Contenta inserisco il codice di attivazione ma il sistema non me lo accetta....azz, e adesso cosa faccio?
Allarmi di protezione si susseguono e io presa dal panico spengo tutto, perché in questi casi so che un clic al posto sbagliato fa la differenza....

Questa mattina tra un letto da rifare e la polvere da rimuovere mi viene l'idea di disinstallare il nuovo programma e di riinstallare il vecchio cd.

Lo faccio, mi chiede il codice di attivazione, mi collego a pagamento perchè il mio contratto non è di 24ore ma parte alle 17, mi accetta la nuova licenza, sono contenta!!! Manca solo l'aggiornamento, penso che questa sera alle 17 mi collego e in un attimo sarà fatto......

Purtroppo questo attimo è durato quasi tre ore.....ma finalmente come si può vedere dalla foto il mio computer è protetto!!!

Ora vi spiego perché questa mia odissea ve la racconto.
A Isolabona la ADSL non c'è, chissà perché è arrivata a Pigna borgo nord di Isolabona, è arrivata a Rocchetta Nervina borgo a ovest di Isolabona, c'è a Dolceacqua borgo a Sud ma a Isolabona è arrivata questa ma non a casa mia perché io abito in periferia e sfortunatamente nella periferia nord e il segnale radio non copre la mia abitazione come molte altre...!!!
Questa è stata sicuramente una scelta amministrativa, dare la possibilità a questa azienda di investire sul nostro territorio e se lo ha fatto ha avuto delle agevolazioni, dei contributi statali, credo.
E allora mi chiedo perché in questo comune ci sono cittadini di seria A= connessione Internet veloce, e cittadini di serie B= internet accomelavieneviene( concedetemi il termine)

Si era parlato di mettere dei ripetitori diretti verso di noi ma di tutto questo niente.....Giusto a titolo informativo, alla periferia nord sono ubicate aziende agricole, ristoranti, campeggi, agriturismi.....(amministratori di blog)e la necessità di avere una connessione veloce oggi è fondamentale per un'attività produttiva....
Spero tanto che questo post lo leggano i signori della Uno Communications che potrebbero dirci quando pensano di mettere i ripetitori, e i nostri amministratori che potrebbero farci sapere come intendono far valere i nostri diritti di una connessione veloce.
A voi sembra una situazione equa questa?
Conoscete situazioni simili alla nostra?

10 commenti:

  1. Ma ci sono quelli free: AVG, Avast ...

    RispondiElimina
  2. Tutto bene quello che finisce bene...io non ne capisco niente!

    RispondiElimina
  3. Se ti meravigli che a Isolabona non arriva l'ADSL pensa che non ce l'ho neanche io a Genova! E non perché non la voglia ma perché quando ho tentato di attivare un contratto con vari operatori (Telecom, Fastweb, Tiscali, Infostrada) tutti mi dicono che il mio palazzo non è ancora raggiunto dal servizio, eppure nelle immediate vicinanze ci deve essere perché il mio PC riceve almeno tre segnali di linee wireless! Sembra che non abbiano abbastanza connessioni per tutti e quindi finché non ristruttureranno (amplieranno) le centraline non c'è niente da fare. E il caso non è solo mio che abito in periferia (a Genova-Rivarolo) ma anche a un mio amico che abita in pieno centro hanno detto che sul suo numero non può avere l'ADSL anche se altri nel suo stesso palazzo ce l'hanno!!!

    RispondiElimina
  4. @XPX, lo so che esistono quelli free, ma per pochi euro preferisco un buon prodotto!

    RispondiElimina
  5. @stella, sei sempre ottimista!!!

    RispondiElimina
  6. Mi sembra ingiusto che abbiano dato la precedenza di copertura alle utenze private che risiedono in paese ed abbiano escluso tutte le aziende che sono situate TUTTE a nord del paese...
    La precedenza và data a coloro che utilizzano internet per fini commerciali e poi dopo tutto, sono le aziende la vera forza locomotrice del nostro paese !!!
    Mi sono interessato in prima persona di organizzare una raccolta firme dato che mia mamma è la proprietaria del camping delle rose e noi in primis facciamo largamente uso della rete intenet per la gestione del sito internet del campeggio e le prenotazioni...
    A questa raccolta firme hanno aderito tutte le aziende e parte delle utenze private che ancora non sono state coperte !!!
    A breve porterò a far protocollare la nostra richiesta contenente le firme degli interessati per poi inviarla alla Uno Comunications.
    Spero soltanto che i Signori Amministratori di Isolabona leggano questo post e tengano conto che Noi esistiamo non solo quando si tratta di pagare !!!
    Ringrazio ancora Roberta non solo per aver partecipato alla raccolta firme ma anche per aver volorizzato e pubblicizzato la nostra richiesta.

    RispondiElimina
  7. è una vergogna, per noi adulti che lavoriamo con internet e per i nostri figli che saranno penalizzati. io ora viaggio con la uno perchè ho avuto la fortuna di essere ben posizionata con il loro segnale, però prima ai tempi del modem ho cambiato i pc perchè non riuscivo a scaricare gli aggiornamenti. Avevo anche chiamato una unione dei consumatori di imperia trovata cliccando "digital divide", ora invece sto approfondendo la funzione del difensore civico, che gratuitamente dovrebbe essere a disposizione dei cittadini anche per questi motivi...

    RispondiElimina
  8. @Fausto, la mia meraviglia non è perchè a Isolabona non arriva la ADSL, ma le scelte politiche che vengono fatte!!!
    Prima di questa banda larga, c'è stato un altro gestore che ci ha provato a fornire questo servizio, è stato un fiasco su tutti i fronti, ne parlò anche alberto sul suo blog....e non bene!
    Ora mi chiedo: se la scelta politica ha portato a questa soluzione, non vedo perchè ci debbano essere cittadini di serie A e quelli di serie B.
    Ciao e buona giornata.

    RispondiElimina
  9. le scelte politiche hanno portato all'esclusione di Isolabona all'allacciamento della linea ADSL, e di questo ne sono convinta!!!

    piccola aggiunta per chiarire meglio il mio pensiero....!!!

    RispondiElimina
  10. Incredibile! Non sapevo che la ADSL fosse arrivata a Pigna e non coprisse tutta Isola. Internet oggi viene usata più che altro per belinate (vedi Facebook e dintorni), però pensare ai suoi utilizzi formativi e culturali e vedere che un paese come Isola ne è escluso lascia pensare!
    Piccola parentesi sugli Antivirus e sul software in generale: nell'informatica non vale la regola che un prodotto commerciale sia migliore di uno gratutito, anzi spesso e volentieri ... ;)

    RispondiElimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
Ho dovuto eliminare la possibilità di commento anonimo per troppi commenti spam.