venerdì 23 gennaio 2009

Ho bisogno di voi.....

Oggi ho bisogno di consigli e li chiedo a voi, mie carissimi lettori.

Sono quattro mesi che ho dato vita a questo blog , cercando ogni giorno di proporvi un argomento interessante.

Ogni giorno che passa aumentano le mie soddisfazioni leggendo i vostri commenti.

Vorrei chiedervi se gli argomenti che tratto sono di vostro gradimento oppure se dovrei seguire un'altra linea......

Mi piace comunicare con chi mi legge, accetto i vostri preziosi consigli volentieri....

Grazie della partecipazione a questo pseudo-sondaggio, se si può definire così!

9 commenti:

  1. Ogni tanto parlaci anche di te...

    RispondiElimina
  2. Stranamente anch'io oggi ho pensato la stessa cosa, quella di chiedere, magari attraverso qualche mail con chi mi conosce personalmente, come gli sembravano i miei post. Poi ho rinunciato, dicendomi che in fondo mi voglio sentire libera di esprimere ciò che mi viene, senza farmi troppi problemi: mi ci mancano ancora questi, ne ho già abbastanza!
    E allora ti vorrei girare il consiglio: vai a ruota libera, a volte si hanno spunti più profondi, altre più "leggeri", ma va bene e te lo dimostrano i commenti che ricevi.
    E anche quando sono pochi, io dico: alla prossima!

    RispondiElimina
  3. Gturs,parli del tuo territorio con passione e precisione,intervallando ogni tanto con altri argomenti,direi che come linea conduttrice va benissimo!
    Io all'inizio pensavo di fare un discorso musicale,poi mi sono accorto che parlare anche delle mie esperienze personali e del Piemonte erano ben accettate.

    Ciao,buona fine settimana!

    RispondiElimina
  4. Cara Roberta, scusa se mi permetto, proprio io che non ho blog e non conosco le dinamiche che entrano in gioco dovendo gestirne uno, ma in quanto lettrice e dato che tu solleciti a farlo, vorrei dirti che forse potresti provare a uscire un po'dall'ambito strettamente locale, per quanto Isolabona sia un paese pittoresco e ricco di fermenti. Magari qualche post di attualità vista dal tuo personale punto di osservazione, sul tuo lavoro,le tue esperienze di vita, a volte anche un semplice oggetto o una parola danno origine a una catena di pensieri che ne rivelano aspetti nuovi...ma poi,in sostanza, ha ragione Pia, sentiti libera di esprimere ciò che senti..nelle piccole cose stanno le grandi cose!
    Spero di non essere stata importuna. Ciao

    RispondiElimina
  5. Cara Roberta, un blog di natura personale come il tuo, rappresenta una sorta di diario virtuale in cui devi sentirti libera di seguire la tua vena...altrimenti diventa una ricerca di ciò che potrebbe piacere ai lettori, trasformandosi in una sorta di catena
    Concordo, quindi, totalmente con Pia, con la quale mi trovo sempre più in accordo...;)

    Non porti queste domande e prosegui con spontaneità.

    Un caro saluto
    annarita

    RispondiElimina
  6. Il tuo blog è un po' come il tuo giardino, curalo come senti nel cuore e ti darà sempre più grandi soddisfazioni:)

    Saluti e a presto!

    RispondiElimina
  7. fai quello che vuoi...tu sei già molto gentile ad aprire le porto del tuo appartamento intimo e ospitarci...se torniamo e perchè tutto è accogliente e comodo...e se tu ci racconti queste cose è perchè sono quelle che tu ti senti di lasciare...così secondo me sei l'unica che deve scegliere di cosa parlare! un abbraccio

    RispondiElimina
  8. Concordo pienamente con quato già detto dagli altri amici. Ti confesso che ogni sera sono molto curiosa da quanto posso trovare nel tuo post ed ogni volta è uno spunto per una riflessione nuova e che non avrei immaginato di fare. I tuoi argomenti sono sempre diversi, ti ammiro per questo e ti faccio i complimenti!!!Continua così!

    RispondiElimina
  9. i post alla fine parlano di te, delle cose che ti colpiscono, che senti e che vuoi condividere- e noi visitatori impariamo ogni volta qualcosa in più:parlo per me che Isolabona non la conosco, e che ora mi sembra di averla vista

    RispondiElimina

E' possibile commentare nelle seguenti modalità:
1) Google/Blogger: occorre registrarsi gratuitamente a Google/Blogger.
2) OpenID: ancora in fase beta, consente di commentare utilizzando un account comune ad alcune piattaforme.
3) Nome/URL: basta immettere un nome (nick) ed il proprio indirizzo (se si possiede un sito/blog).
Ho dovuto eliminare la possibilità di commento anonimo per troppi commenti spam.